top of page

La cura d'oro

Una giornata, immersi nella natura, per prendersi cura di ferite più o meno piccole, o esperienza non concluse fino in fondo. 

Trasformare così il dolore in potenziale di luce, che non copre e nega il vissuto ma ne scopre il dono. 

Faremo un profondo lavoro energetico unito ad un viaggio nella materia con la tecnica del monotipo. Visibile e Invisibile si uniranno in modo da poter vedere, accettare e chiudere un cerchio che lasci una scia luminosa nella nostra consapevolezza. 

 

Conducono: Silvia Rizzo e Silvia Coppetti 

Necessario: abiti comodi e scarpe da ginnastica

LACURAD'ORO.jpg

Cosa faremo

Ci prenderemo un tempo per curare le nostre ferite -  più o meno piccole - o per chiudere il cerchio di esperienza non concluse fino in fondo.

Trasformeremo così il dolore in potenziale di luce, che non copre e nega il vissuto ma ne scopre il dono. 

Come faremo

Attraverso un'alternanza di

momenti energetici a momenti pratici/creativi

ogni partecipante farà un viaggio in una propria esperienza o memoria non conclusa per trovare pace dentro di sé e liberare il potenziale dell'esperienza vissuta.

L'intento è quello di non lasciare sospesi che possano tenere impegnate energie che invece possono nuovamente essere messe a disposizioni della nostra vita,

farci così trovare Pace e Forza. 

Useremo la tecnica del monotipo e rituali nella natura ispirati alla tradizione degli indiani d'America.

Tempi e modalità

Un incontro

MONTEPULICO

domenica 4

agosto 2024

10 - 17

In presenza

percorso a numero chiuso

Iscrizione obbligatoria

entro 15 luglio

Il percorso verrà realizzato con un minimo di 4 iscritti

bottom of page